Le influenze degli anni '80 e '90 nel moderno Street Style

Le influenze degli anni '80 e '90 nel moderno Street Style

Chi al tempo era un bambino o un adolescente, oggi da adulto ricorda con nostalgia quegli anni che ora sembrerebbe l’ultimo trend tra i Millenials. Con la loro musica, con il cinema, i video, le serie tv e la moda così irreverente, gli anni 80/90 fanno sentire ancora il loro fascino. 

In particolare, stanno ritornando prepotentemente gli influssi stilistici legati alla cultura Hip-Hop e RnB. La old school è ritornata in voga, vengono ristampati brani storici, rielaborati da dj e gruppi delle scene big beat e trip hop. Tutto questo rimbalza a ritmo di beat anche sulla moda.

L’hip-hop, l’RnB e il Rap negli ultimi decenni hanno rappresentato l’espressione più diffusa della comunità Afroamericana. L’hip-hop nasce sul finire degli anni ’60 nel Bronx di New York per dilagare rapidamente nel resto del mondo, conquistando il mercato discografico, cinematografico e dell’abbigliamento.

L’importanza dell’influenza africana con la sua storia, la deportazione e il colonialismo, nell’evoluzione della cultura hip-hop, potrebbe spiegare questo revival stilistico: questo è infatti un periodo in cui in tutto il mondo l’emigrazione è un tema molto caldo. Al giorno d’oggi, in ogni metropoli anche Europea e non più solo Americana, ci sono frotte di emigrati di seconda e terza generazione; tutti questi giovani, in un gap tra inclusione e discriminazione, hanno messo in piedi una vera e propria identità culturale, che ripropone opinioni e stili, con la stessa ribellione che le minoranze americane proponevano negli States tra anni Settanta,Ottanta e Novanta.

A distanza di anni e di tendenze più minimaliste e glamour, gli anni ’80 in una versione più hypebeast, sono ritornati protagonisti indiscussi delle ultime sfilate.

Ma forse non se ne sono mai andati del tutto, basti pensare a quanti capi evergreen sono nati proprio in quel periodo e non sono mai passati di moda: i jeans strappati, le calze a rete, le felpe oversize, i bomber da bad girl, i leggins (mitici eredi dei fuseaux), gli stivaletti, gli anfibi, i famosi Dr. Martins e in particolare le sneakers, nate proprio negli anni ’80, dopo oltre 30 anni si sono diffuse rapidamente in ogni strato sociale, diventando presto una delle più grandi fette del mercato dell’abbigliamento.

Cosa resterà di quegli anni? Tanto ancora, gran parte dello street style contemporaneo attinge le proprie ispirazioni da quell’era. La moda passa lo stile resta. Quella degli anni 80/90 è stata modificata, riveduta e aggiustata ma mai abbandonata.